5 ANNI DA SINDACO, 5 ANNI DI PASSIONE E SACRIFICIO

RISANAMENTO DEL BILANCIO DEL COMUNE

Dal 2012 sull’attività del Comune sono pesati i debiti fuori bilancio (tra cui in particolare la sentenza Penzi e la sentenza Cofa, la spesa per l’emergenza neve)

Dal 2012 al 2017 l’importo complessivo dei debiti fuori bilancio ammontano a oltre 4 milioni di euro.

Il Comune da un conto economico, riferito ai costi di gestione, da 31.001 milioni di euro del 2012  è passato a  25.424 milioni di euro nel 2016

Dal  2012  la spesa è stata ridotta del 16%

• razionalizzazione delle dotazioni strumentali e del personale (n. 203 dipendenti nel 2012 –  n. 188 nel 2016)
• razionalizzazione del parco auto esistente
• razionalizzazione servizi di pulizia
• razionalizzazione gestione beni mobili
• razionalizzazione dei punti cottura nelle mense scolastiche con un miglioramento nella qualità del servizio (progetto pappa fish per somministrazione del pesce fresco e menù elaborato insieme al dipartimento nutrizione dell’ASUR)
• raggiunto un accordo di rateizzazione in tre annualità dell’importo (1.866.00,00) da sostenere per la sentenza Penzi

Nonostante tutte le difficoltà (debiti fuori bilancio – minori entrate) nel BILANCIO 2016:

• nessun aumento di imposte e tasse (salvo obblighi di legge)
• nessun taglio al sistema dei servizi sociali
• nessun aumento della tassazione (tariffe TARI nel Comune di Fabriano fra le più basse tra i Comuni della Provincia per favorire le imprese)